Progetto VIVIPOLIMI per la vivibilità dell’Ateneo

[ENGLISH VERSION BELOW]

Lo scorso 18 luglio si è riunito per la seconda volta il tavolo di lavoro del progetto Vi.Vi.POLIMI, guidato dal professor Emilio Faroldi

Il gruppo nasce dalla domanda cosa fare per migliorare la vivibilità degli spazi? che ha fatto emergere diverse necessità del Campus.

Oltre al trasferimento ed espansione dei laboratori di chimica e alla realizzazione dei nuovi edifici progettati da Renzo Piano, si ritiene necessario innanzitutto valorizzare ciò che già è presente nei campus del Politecnico, che ha come visto perdere la propria identità negli anni.

Si vuole dunque ritrovare un’identità, lavorando sul modo in cui le persone (studenti, docenti, personale e ospiti) vivono l’università e sulla possibilità di vivibilità che l’Università stessa offre.


Ad ora il progetto include le aree di Leonardo e Bovisa La Masa e le azioni principali sono così riassunte:

  • Leonardo 1: SPAZIO FACULTY, inteso come spazio di aggregazione, di accoglienza e come luogo per ospitare eventi.
    La possibile posizione è quella dell’attuale Terrazza Gardella. In particolare l’ipotesi, in attesa di un vero e proprio progetto, è quella di inserire un piano al di sopra dell’Acquario e spostare la terrazza sul tetto di questo nuovo volume.
  • Leonardo 2, SPAZIO STUDENTI.
    Lavoro concentrato sulla riconfigurazione del primo piano dell’Edificio 11, dalle aule ai corridoi, cercando di sfruttare al meglio tutto lo spazio a disposizione. Si pensa anche ad un intervento sulle aule G1 e G2, che potrebbero eventualmente essere convertite in aule studio.
  • Leonardo 3, SPAZIO PUBBLICO.
    Gli obiettivi sono la riqualificazione delle corti e dei percorsi pedonali, la riorganizzazione degli accessi carrabili e dei parcheggi stessi, la valorizzazione dello spazio verde del campus, attraverso l’inserimento di arredi fissi e mobili;
  • La Masa 1, SPAZIO FACULTY.
    Con gli stessi obiettivi di Leonardo 1, è stato pensato come progetto per il primo piano dell’edificio BL28, che risulta uno spazio con grandi potenzialità, ampio e privo di pilastri al suo interno, quindi adattabile alle varie situazioni con diversi allestimenti.
  • La Masa 2, SPAZIO PUBBLICO.
    Obiettivi comuni al progetto Leonardo 3, che vengono poi ri-adattati alla diversa situazione urbana. In questo caso infatti l’ambiente vede una forte dipendenza dalle destinazioni produttive precedenti e manca di un disegno per gli spazi aperti funzionale e coerente agli usi attuali.
  • La Masa 3, SPAZIO SPORT.
    Si è parlato della realizzazione di due campi da calcetto, posti in un’area data in concessione e  limitrofa al campus. Tuttavia non è ancora in atto nessuna fase di progettazione in quanto si è ancora alla ricerca dell’area più adatta.
  • La Masa 4, RIQUALIFICA PERIMETRO DEL CAMPUS.
    Illuminazione, soprattutto perimetrale e nelle aree di raccordo tra stazioni e campus. Il comune stesso si è reso conto di non aver mai aiutato il Politecnico in questo senso e ha chiesto cosa può fare per migliorare la situazione. La soluzione proposta è quella di fare un percorso di “jogging” intorno al campus ben illuminato e che ne definisca il perimetro.

Campus Leonardo:
Campus La Masa:


Come detto, quelli riportati vogliono essere gli interventi principali, che partono dalle maggiori criticità riconosciute in termini di
vivibilità dell’università e che sono stati suddivisi tra lavori a breve, medio o lungo termine.
Seguiranno aggiornamenti, in seguito al prossimo incontro che si terrà agli inizi dell’Anno Accademico 17/18, in data da definirsi.

[ENGLISH VERSION]

On July 18th, another meeting of the Vi.Vi.POLIMI was held, led by professor Emilio Faroldi.

The team was born in order to answer the question: “what can we do to make life in our campuses better?”, that has revealed the many needs students have throughout PoliMi facilities.
After transferring and expanding chemical laboratories and creating new buildings designed by Renzo Piano, it is necessary to give value to the already existing buildings and facilities, that have lost their identity throughout the years.
The goal is therefore to find again a shared identity, working on the way people (students, professors, personnel and guests), live our University, and on the lifespaces that it already offers.

As for now, the project includes areas of Leonardo campus, and Bovisa La Masa campus. The main actions expected are here listed:

  • Leonardo 1:  FACULTY AREA, meant as a space of aggregation and hospitality, as well as a place to host events. The possible location is the Terrazza Gardella area. While an actual project still doesn’t exist, the plan is to create another floor above the “Acquario”, and move the terrace above the roof of this new floor.
  • Leonardo 2: SPAZIO STUDENTI,  aiming at reconfiguring the first floor of Building 11, from classes to the corridors, trying to take more advantage of all the available space. Also, and intervention on rooms G1 and G2 might lead to the creation of new study rooms.
  • Leonardo 3: SPAZIO PUBBLICO. The goal here is to redevelop the courtyards and the pedestrian routes, to reorganize the vehicle entrances and parking lots, to valorize the green areas within the campus, even by placing fixed and movable street furniture.
  • La Masa 1: SPAZIO FACULTY. Sharing common guidelines with Leonardo 1 project, this project is focused on the first floor of BL28 building, an area with great  potentials, wide, and free from structural pillars, therefore very versatile and adaptable to different setups.
  • La Masa 2: SPAZIO PUBBLICO. The project pairs up with Leonardo 3 project, having common goals but different urban location. In this case, the environment is highly influenced by the previous destination of the building, a former production site, and lacks of an organization of the open air spaces, that could be coherent with their current destination and use.
  • La Masa 3: SPAZIO SPORT. It is expected that two small football fields will be created, located in an area close to the campus, the use of which will be granted to the Politecnico. Due to the limits of not having a location yet, the project isn’t ongoing yet, while the research of the most suitable area goes on.
  • La Masa 4: RIQUALIFICA PERIMETRO DEL CAMPUS. The project includes public lighting of the perimetral areas, and of the areas of conjunction between train stations and campus. The City Administration itself realized that no help in this direction has ever been granted to our Politecnico, and has stated to be willing to help in order to improve the situation. The suggested solution is to create a jogging route all around campus, that were well lighted and that defined campus’ perimeter.

As said, these listed are the main interventions, drawn by the most critical situations, in terms of life quality in our campuses, and that have been divided into short, middle and long term works.

Updates will follow, after the next meeting, scheduled for the beginning of next Academic Year 17/18, on a date yet to be defined.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *