Emergenza meccanica – Revoca annullamento

Le ultime 72 ore sono state molto intense per i rappresentanti di Lista Aperta. Il lavoro che abbiamo portato avanti in prima linea è stato molto complesso e in questo comunicato cercheremo di affrontare completamente la questione a partire dalle ragioni per cui ci siamo mossi fino ai risultati che abbiamo ottenuto.

Un dato di fatto è che ci siamo presi la totale responsabilità di portare avanti la nostra idea senza imporci o costruendo muri ma, anzi, attraverso un dialogo aperto e sincero con tutte le componenti istituzionali dell’Ateneo, alcune delle quali hanno richiesto la nostra opinione con molto interesse, cosa di cui siamo molto contenti.

In primo luogo, in una situazione così delicata risulta doveroso precisare alcuni fatti e considerazioni.

A nostro giudizio, non è possibile valutare la preparazione degli studenti quando un certo numero di questi erano a conoscenza del tema d’esame. Tuttavia, tanti studenti hanno svolto il proprio esame senza conoscerne preventivamente il testo e pertanto l’annullamento della prova sarebbe risultato ingiusto prima di tutto nei loro confronti. Non abbiamo difeso che fosse giusto avere il testo dell’esame prima dell’appello, ma anzi ci teniamo a sottolineare che lo riteniamo eticamente scorretto.

Se una parte degli studenti ha potuto visionare la prova prima dell’esame è soltanto poiché un professore ha deciso deliberatamente di somministrare gli stessi esercizi durante un tutorato avvenuto due giorni prima dell’esame stesso. La libera decisione del docente di attuare determinate scelte e azioni non può causare dei danni di questa natura agli studenti, che non hanno commesso nessuna irregolarità nello svolgimento della prova.

Trovare una soluzione per alleviare il disagio il più possibile agli studenti e contemporaneamente garantire la corretta valutazione non è facile in un quadro di questo tipo. In questi casi, il tempo e la prontezza ad affrontare circostanze sono fattori decisivi per essere efficaci nelle soluzioni da trovare. Purtroppo, la situazione già spiacevole è stata peggiorata dal prolungarsi dei tempi e ci è sembrato doveroso intervenire nella modalità più tempestiva possibile, nel rispetto delle regole e delle istituzioni.

Come annunciato precedentemente, abbiamo deciso di andare a fondo per verificare la correttezza della decisione di annullare il compito. 

Dopo diversi confronti, la decisione finale presa dall’Ateneo, già comunicata agli studenti coinvolti, è la revoca dell’annullamento del primo appello di Fisica Tecnica effettuato il 22 gennaio. Tuttavia, agli studenti che hanno svolto questo appello sarà richiesto di effettuare un supplemento di verifica delle loro competenze che consisterà in una prova scritta o orale, a discrezione dello studente.

Le date disponibili per il supplemento scritto, che consisterà in quattro domande di teoria e due esercizi, sono il 10 e il 14 febbraio (lo studente potrà partecipare soltanto a una di queste due), mentre la prova orale potrà essere il 17, il 18 o il 19. Gli esiti saranno pubblicati entro il 20 febbraio in modo tale da garantire un secondo appello straordinario il 21.

Per gli studenti che non hanno sostenuto il primo appello, l’esame si svolgerà regolarmente il 14 febbraio.

Inoltre, chi partecipa al secondo appello del 14 rifiuta automaticamente il voto del primo appello.

Il criterio di valutazione che sarà utilizzato prenderà in considerazione la prova del 22 gennaio, che sarà valutata insieme al supplemento scritto o orale. Per garantire la completa trasparenza sarà prevista una visione compiti in cui si potranno vedere insieme al docente tutte le prove scritte. Vigileremo sulla corretto utilizzo dei criteri di valutazione concordati.

Per gli studenti laureandi la verbalizzazione della prova sarà garantita anche per l’appello del 21 febbraio entro i termini utili per l’iscrizione all’appello di laurea.

Con questa soluzione abbiamo cercato di alleggerire i disagi a:

  • tutti coloro che avessero esami di altri corsi già in programma per febbraio, inserendo più date possibili come alternative;
  • tutti quelli che, dopo aver finito gli esami e certi del buon esito di quest’ultimo, sono tornati a casa, magari anche molto lontano, cercando di lasciare sia l’opportunità di terminare questo primo appello (con il supplemento) sia di dare il secondo appello (il 21) a ridosso dell’inizio delle lezioni del secondo semestre;
  • i laureandi, che non potevano svolgere esami troppo in avanti;
  • e in generale a tutti quelli che erano preparati per l’esame del 22, che lo hanno affrontato nel migliore dei modi e a cui veniva chiesto di rifare interamente l’esame, senza tener buono nulla di quanto svolto.

Qualcuno scontento di questa situazione ci sarà sempre e per questo ti chiediamo scusa, ma abbiamo fatto veramente tutto il possibile!

Nell’assurdità di questa circostanza, ci teniamo a ringraziare TUTTI i livelli istituzionali del Politecnico, perché tutti si sono coinvolti e con tutti si è potuto ragionare e confrontarsi.

Noi di Lista Aperta rimaniamo a disposizione per qualsiasi chiarimento/dubbio o problema. Per noi la qualità della didattica è fondamentale e continueremo a lavorare per questo.

Buon fine sessione a tutti e buon esame di Fisica Tecnica!!

 

PS: fateci sapere poi come va a finire questo esame!

1 commento su “Emergenza meccanica – Revoca annullamento

Rispondi a Paolo Pallavicini Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *