Didattica PoliMi 20/21. Aggiornamenti e la nostra posizione

ENGLISH VERSION BELOW

A partire dal Senato Accademico del 18 Maggio è iniziato un dialogo per definire cosa succederà nel nostro Ateneo l’anno prossimo. Per i rappresentanti di Lista Aperta questo confronto è continuato e continuerà a tutti i livelli: dal Rettore fino ai docenti dei singoli Corsi di Studio.
La proposta approvata nel Senato Accademico configura un assetto che trova il fondamento sulla volontà di far ripartire la nostra università in presenza, di far tornare al Poli tutta la comunità.  Tutte le dovute misure di sicurezza sanitarie e di distanziamento, necessarie per ambienti come quelli della nostra università, saranno ovviamente predisposte.

Ecco quindi alcuni principi su cui si baserà l’organizzazione:

  • garantire a tutti gli studenti impossibilitati a recarsi in Ateneo la fruizione dell’intera didattica in modalità a distanza;
  • svolgere parte delle attività in presenza, riducendo la densità delle aule e allargando l’orario anche il sabato mattina (solo per le attività online). Trasferendo a distanza la restante parte degli insegnamenti;
  • garantire ai corsi di studio autonomia e flessibilità in base alle singole esigenze;
  • garantire, grazie alle infrastrutture messe in campo, flessibilità nella possibilità di aumentare o diminuire le ore in presenza in funzione della situazione sanitaria.

 

Ci riteniamo soddisfatti della proposta del Rettore e del confronto di queste settimane. Per questo motivo, con alcune osservazioni, abbiamo votato a favore alla proposta in Senato, al contrario di Terna Sinistrorsa, mentre il Presidente del Consiglio degli Studenti di Svolta Studenti era assente alla discussione e alla votazione.

La nostra posizione è favorevole per questo motivo: in un paese e in una città che sta ripartendo non possiamo permettere che l’università, il Politecnico, rimanga fermo. Crediamo che la  vita universitaria, il rapporto docente-studente e ancora di più il rapporto tra studenti siano valori non negoziabili per la nostra esperienza in università. In sicurezza, possiamo tornare a vivere i nostri campus. 

In tutte le sedi abbiamo chiesto di non dimenticare che l’università non è fatta solo di lezioni frontali, ma ha un respiro molto più ampio che include tutto il contesto della vita universitaria: laboratori, progetti di gruppo, lo studio insieme, incontri, approfondimenti, iniziative culturali, biblioteche, sport, etc.

In questo momento di crisi economica il Diritto allo Studio diventa ancora più centrale: tutti gli studenti devono essere messi nelle condizioni per poter frequentare l’università in tutte le sue sfaccettature.

Tornare a sperimentare pienamente il ruolo formativo che l’università svolge è un’opportunità ancora più grande se essa guarda anche a trattenere ciò che di bello si è scoperto con la didattica a distanza di questi mesi. 

Questo è solo l’inizio di un lungo lavoro che continuerà nelle prossime settimane e per il quale continueremo a confrontarci insieme ai docenti dei corsi di studio, ai presidi e al Rettore. Il nostro muoverci e confrontarci parte delle esigenze di tutti gli studenti che ci scrivono. Non esitare a scriverci per darci anche tu il tuo contributo!

Nel frattempo, in bocca al lupo con gli esami a distanza!

Il Team di Lista Aperta

E’ uscito il nuovo numero di Polipo in formato digitale. Lo trovi a questo link!

ENGLISH VERSION

A dialogue has started since the Academic Senate of 18 May to define what will happen in our University next year. For Lista Aperta representatives, this discussion has continued and will continue at all levels: from the Rector to the teachers of the individual Study Programs.

The proposal approved in the Academic Senate shapes a structure that is based on the desire to restart our lectures in the classroom, to bring the whole community back to PoliMi. All the necessary health security and spacing measures, necessary for universities, will obviously be prepared.

The following are some principles on which the organization will be based:

  • to guarantee to all students unable to go on campus to follow entirely online teachings;
  • to carry out part of the activities in presence, reducing the overcrowding of the classrooms, transferring online the remaining part of the lectures;
  • to guarantee autonomy and flexibility to study courses according to individual needs;
  • to guarantee, thanks to infrastructures built, flexibility in the possibility of increasing or decreasing hours in attendance according to the health situation.

We are satisfied with the Rector’s proposal and his availability these weeks. For this reason, with some suggestions, we voted in favor of the Rector’s proposal in the Senate, unlike Terna Sinistrorsa, while the President of the Student Council of Svolta Studenti was absent from the discussion and the vote.

Our position is favorable for this reason: in a country and in a city that is starting again, we cannot allow our university, PoliMi, to stand still. We believe that university life, the teacher-student relationship and even more the relationship between students are non-negotiable values ​​for our experience in university. In safety, we can go back living on our campuses.

In all the bodies we asked not to forget that university is not only made up of lectures, but has a much wider scope that includes the whole context of university life: workshops, group projects, study together, meetings, insights, cultural initiatives, libraries, sports, etc.

In this time of economic crisis, the right to study becomes even more central: all students must be capable of attending university in all its aspects.

Returning to fully experience the educational role the university plays is an even greater opportunity if it also tries to retain what has been discovered with the distance teaching of these months.

This is only the beginning of a long work that will continue in the coming weeks and for which we will continue to discuss with study programs’ teachers, deans and the rector. We start from the needs of the students who write to us. Do not hesitate to write to us, give us your contribution too!

In the meantime, good luck with remote exams!

 Lista Aperta Team

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *