Allargamento NO TAX AREA!

Che cosa cambia nell’assegnazione delle tasse universitarie da quest’anno?

Grazie al decreto Rilancio sono stati stanziati 165 milioni per il diritto allo studio, inizialmente introdotti in via emergenziale prima dell’estate per l’A.A. 2020-2021, e per effetto della Legge di Bilancio 2021 vengono prorogati anche per i prossimi anni accademici.

Ciò significa che anche l’anno prossimo, A.A. 2021/2022, gli atenei dovranno riproporre la NO TAX area fino a 20mila euro di ISEE e gli sconti sulle tasse universitarie fino a 30mila euro.

Fino all’anno scorso era in vigore la Legge 232/2016, la quale prevedeva che, per un ISEE minore di 13.000€, l’importo onnicomprensivo annuale dello studente che rispettava i parametri era nullo.

Con l’approvazione della nuova legge questo valore sale fino a 20.000€ di ISEE. Per l’esonero parziale la nuova fascia va da 20.001€ a 30.000€.

 

Come ha riposto il Politecnico al Decreto Ministeriale?

La ratio proposta e approvata negli organi del Politecnico, sia in Consiglio degli Studenti che in Senato e CdA, per quest’anno è duplice.

La prima è di linearizzare al ribasso l’importo dovuto per gli studenti esonerati parziali dalla NO TAX area (ISEE fra €20.001 e €30.000). Il Decreto prevede un’assegnazione “a scalini” dell’importo dovuto ma il Politecnico ha deciso di linearizzare il contributo per non svantaggiare studenti con situazioni economiche che si trovano a cavallo tra gli le fasce di reddito.

La seconda è quella di applicare anche agli studenti che sono iscritti all’università di appartenenza da un numero di anni accademici inferiore o uguale alla durata normale del corso di studio, aumentata di uno, questi nuovi criteri di assegnazione, previsti dal Decreto. Questo vuol dire che anche per gli studenti fuori corso di massimo un anno accademico valgono i nuovi vantaggi dell’attribuzione delle tasse; prima del Decreto la curva delle tasse per questi studenti aumentava invece in modo esponenziale.

 

Requisiti e modifiche degli esoneri

I requisiti per la NO TAX area sono:

  • per l’esonero totale un ISEE inferiore a 20.000€
  • per l’esonero parziale un ISEE compreso tra i 20.001€ e 30.000€.

Gli studenti che si iscrivono ad anni successivi al primo anno accademico devono soddisfare anche dei requisiti di iscrizione (cioè essere fuori corso al massimo di un anno) e dei requisiti di CFU (se sei una matricola alla fine del primo anno devi aver fatto conseguito almeno 10 crediti, per qualsiasi altro anno 25 crediti).

Gli studenti che rientrano in questi parametri, e hanno un ISEE inferiore a 26.000€ hanno diritto alla riduzione sia per la prima rata dell’anno 2020/2021, sia della seconda rata dello stesso anno accademico.

 

Spieghiamo la situazione con dei grafici:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Nel primo Grafico si può osservare l’andamento dei contributi in vigore dal 2016. La linea rossa indica l’andamento delle tasse per gli studenti fuori corso mentre quella blu rappresenta la situazione di tutti gli altri studenti.

Nel secondo Grafico si osserva in verde la distribuzione delle tasse per la nuova legge, approvata dal DM 234/2020. Questa nuova linea non rappresenta la linea che ha deciso di prendere il Politecnico.

Infatti nel terzo Grafico si osserva la linea gialla che rappresenta la linearizzazione a ribasso della curva, invece, prevista dal DM 234/2020. Si può notare come si riesce a comprendere in modo più veritiero e giusto la situazione di ogni studente, mancando i “salti” tra una fascia e l’altra.

Nell’ultimo Grafico si può vedere anche la seconda ratio prevista dal Politecnico: la linea azzurra rappresenta gli studenti fuori corso, i quali contributi vengono maggiormente uniformati a quelli degli altri studenti.

Siamo molto contenti del grande passo in avanti fatto dal governo nello stabilizzare l’allargamento della no tax area a 20 mila e dell’ulteriore passo fatto dal Politecnico verso un Diritto allo Studio sempre più concreto per gli studenti. Molto c’è ancora da fare sul DSU, non mancheremo.

Buon anno e buona sessione,

 

Il team di Lista Aperta per il Diritto Allo Studio

Mail: [email protected]
Facebook: qui
Instagram: qui

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *