News dal CdA – 25 giugno 2019

Il 25 giugno 2019 si è riunito il Consiglio di Amministrazione del Politecnico a cui ha partecipato il nostro consigliere Marco Guerini. Tanti sono gli argomenti trattati, molti dei quali toccano direttamente gli studenti.

Di seguito i temi principali affrontati:

 

+20% posti per mobilità internazionale

Si è discusso dei criteri di assegnazione dei contributi per la mobilità internazionale che gli studenti svolgeranno nell’a.a. 2019/2020, dopo essere stati selezionati con il bando pubblicato nel mese di novembre 2018.

Ecco brevemente come vengono finanziati i contributi per la mobilità internazionale per l’a.a. 2019/20:

  • L’Agenzia Nazionale Erasmus+ fornisce complessivamente € 1.933.450 per le mobilità di programmi comunitari (in aumento rispetto all’anno precedente).
  • I Fondi Ministeriali (Fondo Giovani) ammontano a € 1.804.796 che possono essere utilizzati per incrementare l’importo mensile della borsa stabilito dal programma Erasmus+ o per l’accensione di ulteriori borse di mobilità internazionale per altre attività.

Le contribuzioni per i singoli saranno basate, come lo scorso anno, in base al valore dell’ISEE, come riportato nella seguente tabella:

 

  • A questi fondi si aggiunge anche la quota premiale assegnata dal MIUR per l’internazionalizzazione, anno finanziario 2018, pari a € 43.710.

Tra i diversi vincoli imposti dal Ministero per l’utilizzo dei fondi ve n’è uno che impedisce agli Atenei di utilizzare più del 30% delle risorse assegnate per borse di mobilità internazionale verso Paesi extra europei. Questo vincolo impedisce al Politecnico di aumentare sensibilmente le mobilità degli studenti, poiché i flussi verso i Paesi europei sono quasi saturi e dunque l’unica possibilità per incrementare i flussi sono appunto accordi con i Paesi non comunitari.

  • I rappresentanti degli studenti, di tutte le liste, hanno deciso di destinare parte del “Fondo Merito”  al finanziamento della mobilità extra europea coerentemente con le strategie di internazionalizzazione dell’Ateneo. Questo finanziamento è pari a € 440.000, fondi precedentemente utilizzati come ulteriore integrazione per alcuni studenti che avevano già ottenuto la borsa, che invece da quest’anno saranno utilizzati per accrescere il numero di studenti beneficiari. Come Lista Aperta siamo molto soddisfatti di questo incentivo significativo alla mobilità degli studenti.

Le stime dell’Ateneo indicano che gli attuali 1500 studenti che hanno partecipato ad una mobilità internazionale nel a.a. 2018/2019, diventeranno 1800 nel a.a. 2019/2020 e 2100 nel 2020/2021. Dunque un incremento del 20% quest’anno e del 40% in due anni.

 

Migliorie al Regolamento Tasse

Le prime due modifiche riguardano l’estensione degli esoneri ai figli dei beneficiari di pensione di inabilità e agli studenti lavoratori IOL

La terza modifica riguarda lo spostamento degli studenti extra UE che perdono la borsa di studio DSU dalla quarta fascia alla fascia massima del sistema di tassazione. Questa è una decisione politica dell’Ateneo, che va a togliere un privilegio con il quale alcuni studenti abusavano delle agevolazioni DSU.

L’ultima modifica riguarda il passo avanti che si sta iniziando a fare sull’assegnazione degli esoneri d’ufficio. Se l’Ateneo ha modo di sapere con certezza chi ha diritto all’esonero, non c’è bisogno di far spendere tempo inutile a studenti ed uffici per la compilazione delle richieste. Siamo quindi molto  soddisfatti poiché dal prossimo anno gli studenti in doppia laurea, Alta Scuola Politecnica e i borsisti internazionali con diritto di esonero non dovranno nemmeno compilare la richiesta.

 

Integrazione bando DSU

Regione Lombardia ha comunicato i requisiti essenziali ISEE e ISPE, che rimangono invariati rispetto allo scorso a.a. (rispettivamente € 23.000 e € 50.000), per risultare idonei a ricevere la borsa DSU nell’a.a. 2019/2020.

Viste le risorse minime che verranno assegnate al Politecnico da Regione Lombardia, è stato deciso di incrementare il numero di borse DSU da 1700 a 2700.

Nell’Integrazione al bando DSU 2019/2020 è consultabili la distribuzione delle borse e i relativi importi divisi come ogni anno in base alla situazione economica (tre fasce) e in base alla provenienza geografica (in sede, pendolare e fuori sede).

 

Nel nostro Ateneo negli ultimi tre anni gli studenti idonei a ricevere le borse DSU sono raddoppiati. Nonostante Regione Lombardia finanzia sempre di più le borse DSU, al Politecnico non basta e anche quest’anno dovrà coprire circa il 23% delle borse, mettendo circa € 6.500.000 di tasca propria. Per questo motivo stiamo già lavorando a livello nazionale con il Coordinamento Liste per il Diritto allo Studio (CLDS) di cui facciamo parte come Lista Aperta per il Diritto allo Studio, per risolvere le problematiche in questo momento più che critiche. Vista l’importanza del tema del Diritto allo Studio, continueremo a lavorare anche a livello regionale.

 

Vendita edificio B10 (Aule CS) in Bovisa

  • QUANDO AVVERRÀ LA VENDITA?

L’edificio B10, dove sono presenti le Aule informatizzate denominate CS, presso il Campus Durando, è in vendita da diversi anni, ma nessun acquirente si è interessato formalmente all’acquisto fino a quest’anno. Ora invece ci sono delle trattative in corso, che porteranno presumibilmente a vendere l’edificio al al termine dell’a.a. 2019/2020.

Riteniamo la vendita di questo immobile positiva, per il recupero di fondi preziosi per l’Ateneo e nell’ottica di un’ottimizzazione degli spazi (l’edificio è infatti distaccato dal corpo principale del Campus).

  • DOVE VERRANNO SPOSTATE LE AULE DEL B10?

Le nostre preoccupazioni relative alla perdita degli spazi contenuti in quell’edificio sono notevolmente diminuite per l’intervento chiarificatore del Rettore. Un terzo dello stabile, infatti, contiene aule ed uffici del Dipartimento del Design, il quale verrà spostato interamente nell’edificio B7 (acquistato lo scorso anno). Oltre un terzo contiene archivi, che saranno spostati in alcune sedi fuori Milano. Infine, la parte rimanente, verrà spostata nell’edificio B8 al termine dell’a.a. 2019/2020, quando i corsi del primo anno attualmente presenti torneranno alla sede di Leonardo.

 

Il Bar “La Rossa” dice addio al Campus Durando

  • PERCHÈ VA VIA?

Il Politecnico di Milano e la società BE.RE s.r.l., proprietaria del Bar “La Rossa” presso il Campus di Design, non hanno più interesse a continuare il contratto di locazione ad oggi in vigore. L’attuale gestione lascerà dunque il bar il giorno 25 luglio 2019 con una risoluzione del contratto consensuale.

  • CHI SUBENTRERÀ?

Dal primo settembre entrerà presso lo stesso stabile una delle due mense-bar che hanno già un contratto con il Politecnico. Dunque, o la società Serist s.r.l. (che gestisce le mense dei Campus milanesi) o la società Valsecchi s.r.l. (che gestisce la mensa del Polo di Lecco).

Su proposta di Lista Aperta, in accordo con le altre liste, abbiamo fatto presente la necessità di non applicare gli orari consueti delle mense milanesi anche al Campus di Design, ovvero dalle 8:00 alle 18:00. La realtà del Campus Durando non può essere paragonata, a quella del Campus La Masa o a quella del Campus di Leonardo, dove il servizio termina alle 18. Questa nostra segnalazione è stata recepita e verrà fatto di tutto dall’Ateneo per cercare di: estendere la fascia oraria, ridurre i prezzi e aprire al pubblico anche il primo piano del locale, oggi inspiegabilmente chiuso.

 

Raddoppiati i contributi per competizioni internazionali

Migliori matricole: -33% di premio, +50% i premiati

All’interno delle modifiche al “Fondo Merito”, i rappresentanti degli studenti di tutte le liste, hanno deciso di:

  • Raddoppiare i contributi per gli studenti che partecipano a competizioni internazionali che si svolgono in Paese esteri e che siano segnalate o sponsorizzate dall’Ateneo, portando il contributo singolo da € 250 a € 500. Questa sperimentazione, resa possibile grazie alle coperture messe a disposizione dal Rettorato, ha l’obiettivo di incentivare questo tipo di esperienze, che talvolta non venivano intraprese proprio per l’eccessivo costo a carico dei partecipanti.

Aumentare la platea di studenti al primo anno che ricevono il premio erogato sulla base del merito, che tiene conto del numero di CFU sostenuti e della media dei voti conseguiti alla fine della sessione d’esami di settembre, passando da 135 a 202 premiati. Contemporaneamente si è deciso di diminuire l’importo da € 1500 lordi a € 1000 lordi.

 

Per qualsiasi domanda, idea o proposta non esitate a contattarci.

Buona sessione!

Il Team di Lista Aperta

 

Rappresentanti negli Organi Centrali:

Marco Guerini – Consiglio di Amministrazione – marco1.guerini@mail.polimi.it

Matteo Oggioni – Senato Accademico – matteo.oggioni@mail.polimi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *