Guida completa al Piano degli Studi

[ENGLISH VERSION BELOW]

 

In questa guida desideriamo dare una visione completa di come funziona e cosa serve sapere per poter presentare un Piano degli Studi (da ora in poi anche PdS). Siamo consapevoli che ci possono essere molte situazione diverse di carriera accademica, ognuna con le sue particolarità. Per questo la guida è strutturata con una prima parte generale, mentre nella seconda parte potete trovare alcuni casi tra i più diffusi.

In ogni caso non può essere completamente esaudiente, per questo se hai una domanda non esitare a contattarci!

In particolare per Ingegneria vi ricordiamo che per il primo anno il PdS è da presentare entro il 20/9 mentre per gli anni successivi si potrà procedere dal 16/9 al 4/10.

Indice:

 

Cos’è il Piano degli Studi?

 

Il Piano degli Studi è l’insieme della attività formative che ogni studente intende sostenere in un determinato anno accademico. L’elemento costitutivo sono i CFU, ovvero i crediti formativi universitari, che assegnati ad ogni attività formativa (esami, laboratori…), ne quantificano il carico di lavoro richiesto allo studente. Nel complesso per portare a termine una carriera universitaria e conseguire il titolo è necessario superare un numero stabilito di CFU che varia in base al tipo di percorso. In questo modo:

  • Laurea triennale 180 cfu.
  • Laurea magistrale 120 cfu.
  • Laurea a ciclo unico 300 cfu.

Inoltre è possibile inserire nel PdS un minimo di 30 cfu e un massimo di 80 cfu. Sono esclusi da queste limitazioni:

  • studenti prossimi alla conclusione degli studi.
  • studenti che si immatricolano al secondo semestre in LM (in questo caso il minimo è 15 cfu).
  • studenti in difetto di ofa.

 

Compilazione e presentazione Piano degli Studi

 

La compilazione del Piano degli Studi consiste nella scelta degli insegnamenti che si intende sostenere nell’anno accademico. Puoi trovare l’applicativo per inserire il PdS nei Servizi Online > dati di carriera > Presentazione piano degli studi.

Esistono 3 tipologie di insegnamento, con i rispettivi cfu, ognuna con le sue caratteristiche:

a) Insegnamenti effettivi

Sono i cfu previsti dal Regolamento del Corso di Laurea a cui sei iscritto. Per inserirli bisogna selezionare l’icona verde “Effettivi”.

b) Insegnamenti autonomi

Sono cfu che non appartengo al Corso di Laurea a cui sei iscritti ma concorrono ugualmente al computo dei crediti necessari al conseguimento del titolo di studi. Per inserirli, seleziona l’icona rossa “approvati”. 

Questo tipo di insegnamenti è più diffuso nelle lauree magistrali rispetto alle triennali, dove si tende a seguire un percorso più standard.

Inoltre, bisogna comunque rispettare i vincoli presenti nel manifesto di studi del vostro corso, in cui sono segnalati gli esami obbligatori.

Attenzione: nel caso di inserimento nel PdS, questo deve essere approvato dal Consiglio del Corso di Studi.

c) Insegnamenti in soprannumero

Sono insegnamenti che non partecipano al computo di cfu necessari per la Laurea e il loro superamento è facoltativo. In caso di esito positivo faranno parte delle certificazioni rilasciate con la Laurea. Nonostante ciò, contribuiscono al conteggio per il limite massimo di 80 cfu previsti per il PdS. 

Per inserirli seleziona l’icona viola “soprannumero”.

Passaggio da effettivo a soprannumero o viceversa

E’ possibile effettuare il passaggio da un esame effettivo a soprannumero o viceversa. Questo è possibile soltanto per insegnamenti approvati in PdS di anni precedenti e soltanto all’inizio di ogni anno accademico, quindi non è possibile fare questo tipo di variazione nella modifica semestrale del PdS.

Puoi sostenere gli esami in soprannumero fino al giorno prima dell’appello di Laurea e non successivamente a tale data. Gli esami in soprannumero possono essere sostenuti nella prima sessione utile dopo l’immatricolazione alla Laurea Magistrale, qualora ne siano convalidate le frequenze (saranno in effettivo nel nuovo Piano degli Studi).

Attenzione: questo tipo di variazione è considerata un sostanziale cambiamento del PdS. Per questo motivo, anche se non devi fare nessun altra operazione, implica il pagamento della prima rata.

 

Contributo studentesco in funzione dei cfu

 

Il contributo onnicomprensivo studentesco varia in base ai cfu inseriti nel Piano degli Studi. Seguendo questa tabella:

Totale cfu nel Piano degli Studi

Percentuale contributo

Importo onnicomprensivo in euro*

0-32

50% 1863,00

33-45

75%

2794,00

46-74

100%

3726,00

75-80 130%

4843,00

*contributo pieno afferente all’ultima fascia di Isee.

 

Scadenzario anno accademico 19/29

Presentazione PdS inizio anno accademico 19/20

 

INGEGNERIE E ING. EDILE 

AUIC (urbanistica)

DESIGN

PRIMO ANNO

26/8 al 20/9

3/9 al 13/9

3/9 al 13/9

SUCCESSIVI

16/9 al 4/10

26/8 al 10/9

26/8 al 6/9

Modifica semestrale

TUTTI

17/2 al 6/3

Non prevista

3/2 al 21/2

Attenzione: in caso di ritardata presentazione si incorre in una maggiorazione di 100 euro.

 

FAQ – Esempi e casi tra i più diffusi

In questa sezione riuniamo dei casi particolari tra i più diffusi cercando di chiarire le linee guida generali. Per qualsiasi domanda on esitare a contattare tutti i nostri rappresentanti. Qui puoi trovare tutti i contatti. 

 

  1. Bisogna reinserire un insegnamento del secondo semestre passato, che intendi sostenere a febbraio?

Si, è necessario confermare questo tipo di insegnamenti nel Piano degli Studi soltanto per corsi di laurea triennali.

 

       2. Laurea triennale a marzo e immatricolazione in LM al secondo semestre.

E’ possibile immatricolarsi in magistrale al secondo semestre.  In questo caso è già possibile inserire nel Piano degli Studi esami del Corso di Laurea magistrale. Questi esami risultano essere in soprannumero e già nella sessione di Gennaio/Febbraio sarà possibile sostenere gli appelli. 

Una volta immatricolato in LM se avrai già superato questi esami con esito positivo, i crediti diventeranno effettivi e saranno considerati nel computo di cfu per la laurea magistrale. Altrimenti in caso di esito negativo, saranno convalidate le frequenze di questi corsi e potrai sostenere l’esame nella sessione appena successiva di Giugno/Luglio.

 

     3. Studenti prossimi alla conclusione degli studi: Piano degli Studi e contributo studentesco

Nel caso in cui sei uno studente prossimo alla conclusione degli studi, ovvero che hai già inserito tutti gli insegnamenti e la tesi in PdS precedenti, oltre a non dover compilare un nuovo PdS, c’è un’importante agevolazione: non è necessario versare nessun contributo studentesco a patto di laurearsi nelle sessioni di laurea di settembre, dicembre e aprile.

Attenzione: fare il passaggio di insegnamenti da soprannumero a effettivi è considerato un sostanziale cambiamento nel PdS, è necessario pagare la prima rata.

 

      4. Corsi singoli per chi non ha il certificato di lingua inglese e non può immatricolarsi in LM

Per immatricolarsi in magistrale è necessario avere un certificato di lingua inglese. Qui trovi maggiori dettagli.

Questo vincolo può creare dei ritardi dopo la laurea triennale. E’ possibile però ricorrere ai corsi singoli: si tratta di sostenere esami del tuo Corso di Laurea per massimo 30 cfu, con un’altra matricola, che una volta immatricolato in LM potranno essere riconosciuti. Se superati con esito positivo come crediti conteggiati per la Laurea, altrimenti sarà convalidata la frequenza e sarà possibile sostenere già dalla sessione successiva

 

 

Siamo a disposizione per qualsiasi chiarimento o domanda. Non esitare a contattarci!

 

Buono studio e buon inizio d’anno!!


[ENGLISH VERSION]

In this guide we would like to give a complete view of how it works and what we need to know to be able to present a Study Plan (from now also called PdS). We are aware that there may be a lot of different academic career situations, each with its particularities. For this reason, the guide is structured with a first general part, while in the second part you can find some of the most common cases. Any way, it cannot be completely fulfilled, so if you have a question, don’t hesitate to contact us!

In particular for Engineering we remind you that for the first year the PdS is to be presented by 20/9 while for the following years it will be possible to proceed from 16/9 to 4/10.

Indice:

  • What is the stay plan?
  • Compilation and presentation
  • Student contribution according to the credits
  • Schedule 19/20 academic year
  • FAQ – the most common cases
    1. Should we reintegrate a teaching from the past second semester, which you intend to take in February?
    2. Bachelor’s degree in March and matriculation in LM in the second semester
    3. Students close to the conclusion of their studies: Study Plan and student contribution
    4. Individual courses for those who do not have an English language certificate and cannot enroll in LM

 

What is the stay plan?

The Study Plan is the set of educational activities that each student intends to support in a given academic year. The constitutive element is the CFU, that is the university formative credits, that assigned to every formative activity (exams, laboratories …), they quantify the workload demanded to the student. Overall to complete a university career and attain the title it is necessary to overcome a set number of CFU which varies according to the type of course. In this way:

  • 180 cfu in bachelor
  • 120 cfu in master
  • 300 cfu for 5 year single cycle programme

Furthermore it is possible to insert in the DP a minimum of 30 credits and a maximum of 80 credits. They are excluded from these limitations:

  • students close to the conclusion of their studies.
  • students enrolling in the second semester in LM (in this case the minimum is 15 cfu).
  • students in default ofa.

Compilation and presentation

The compilation of the Study Plan consists in the choice of the courses that are intended to be taken in the academic year. You can find the application to insert the Po in Online Services> career data> Study plan presentation.

There are 3 types of teaching, with their cfu, each with its own characteristics:

a) Effective teachings

These are the credits provided by the Regulations of the Degree Course you are enrolled in. To enter them, select the green “Effective” icon.

b) Autonomous teachings

They are credits that do not belong to the Degree Course you are enrolled in but they also contribute to the calculation of the credits necessary to obtain the degree. To insert them, select the red “approved” icon.

This type of teaching is more widespread in the master’s degrees than in the three-year degrees, where a more standard course tends to follow.

Furthermore, it is necessary to respect the constraints present in the study manifesto of your course, in which the compulsory exams are reported.

Attention: in the case of inclusion in the DP, this must be approved by the Degree Course Council.

c) Extra teachings

These courses do not take part in the calculation of credits necessary for the Degree and their overcoming is optional. In the event of a positive outcome, they will be part of the certifications issued with the Degree. Despite this, they contribute to the count for the maximum limit of 80 credits provided for the DP.

To insert them, select the purple “surplus” icon.

 

Transition from actual to excess or vice versa

It is possible to make the transition from an actual exam to supernumerary or vice versa. This is possible only for courses approved in the DPs of previous years and only at the beginning of each academic year, so it is not possible to make this type of variation in the six-monthly modification of the DP.

You can take the exams in excess until the day before the graduation session and not after that date. Extra exams can be taken in the first useful session after matriculation, if the frequencies are validated (they will be in effect in the new Study Plan).

Attention: this type of variation is considered a substantial change of the DP. For this reason, even if you do not have to do any other operation, it involves the payment of the first installment.

 

Student contribution according to the credits

The all-inclusive student contribution varies according to the cfu included in the Study Plan. Following this table:

 

 

Cfu total percentage contribution amount*
0-32 50% 1863,00
33-45 75% 2794,00
46-74 100% 3726,00
75-80 130% 4843,00

*full amount of the max isee

Schedule 19/20 academic year

 

Presentation of the study plan at the beginning of academic year
  ING  AUIC (urbanistica) DESIGN
First year 26/8 to 20/9 3/9 to 13/9 3/9 to 13/9
next year 16/9 to 4/10 26/8 to 10/9 26/8 to 6/9
Modifica semestrale
all year 17/2 to 6/3 don’t exist 3/2 to 21/2

 

FAQ – Examples and cases among the most widespread

In this section we gather some of the most widespread special cases trying to clarify the general guidelines. For any questions, please do not hesitate to contact all our representatives. Here you can find all the contacts.

1. Should we reintegrate a teaching from the past second semester, which you intend to take in February?

Yes, this type of teaching must be confirmed in the Study Plan.

2. Bachelor’s degree in March and matriculation in LM in the second semester.

It is possible to enroll in the second semester. In this case it is already possible to include exams of the Master’s Degree Program in the Study Plan. These exams appear to be in excess and it will be possible to take the appeals in the January / February session.

 

Once enrolled in LM if you have already passed these exams with a positive result, the credits will become effective and will be taken into account in the calculation of credits for the Master’s degree. Otherwise in the event of a negative outcome, the frequencies of these courses will be validated and you can take the exam in the session just after June / July.

3. Students close to the conclusion of their studies: Study Plan and student contribution

In the event that you are a student close to the conclusion of your studies, or that you have already entered all the teachings and the thesis in previous DPs, in addition to not having to fill out a new Po, there is an important facility: it is not necessary to pay any student contribution provided you graduate from the graduation sessions of September, December and April.

 

Attention: transferring surplus to professorships is considered a substantial change in the DP, it is necessary to pay the first installment.

4. Individual courses for those who do not have an English language certificate and cannot enroll in LM

To enroll in the master’s degree it is necessary to have an English language certificate. Here you will find more details.

 

This constraint can create delays after the three-year degree. It is possible, however, to use the single courses: it is a question of taking exams for your Degree Course for a maximum of 30 credits, with another matriculation, which, once enrolled in the Master of Science, can be recognized. If successfully passed as credits counted for the Degree, otherwise the frequency will be validated and it will be possible to support already from the next session.

 

We are available for any clarification or question. Do not hesitate to contact us!

 

4 commenti su “Guida completa al Piano degli Studi

  • Salve, io ho avuto il problema con la compilazione del Piano di studi. Mi sono laureata il 12 ed entro il 13 dovevo farlo, ma non mi appariva nel servizio online la voce del Piano di studi. Di conseguenza avevo scritto e cercato di contattare la chat online, ma senza nessun risultato. Non mi hanno risposto alla mail. Oggi dopo 3 ore che stavo nei servizi chat sono riuscita a contattarli dicendomi che ero in ritardo io e che doveva contattare la segreteria didattica di Design io. Ora mi domando come faccio a farlo dato che: con il servizio chat non mi rispondono, alla mail non mi hanno risposto, non hanno un telefono e non possono neanche prenotare un appuntamento dato che molto probabilmente non hanno orari disponibili per le prossime boh non so quante settimane e sul servizi online appunto non riesco a prenotare dandomi la non disponibilità. Ora cosa devo fare io e a chi devo rivolgermi. Come posso scoprire i miei orari??? Oggi dovevano riaprire i piani di studi ( per quelli che erano in ritardo, che non è il mio caso) ma non riesco comunque a presentare niente …. cosa devo fare ?

  • Salve, io al momento devo compilare il piano di studi per il secondo anno di ingegneria informatica, tuttavia ho 4 esami del primo anno da recuperare. Innanzitutto come vanno gestiti gli esami da recuperare? Vanno necessariamente reinseriti nel piano di studi, andando ad aumentare il numero di crediti per l’anno accademico (che nel mio caso significherebbe quindi rinunciare inevitabilmente ad alcuni esami del secondo anno, oppure dare la precedenza a qualche esame del secondo e andare a recuperare quelli del primo successivamente), oppure è possibile tentare di fare il secondo anno normalmente e “lasciare il recupero” per la sessione di settembre senza andare a pagare tasse più alte (visto che comunque ho pagato per quegli esami già nel primo anno in un certo senso)? Inoltre, 3 degli esami che non sono riuscito a dare erano nel secondo semestre. Secondo voi mi conviene ripetere direttamente il secondo semestre del primo anno e laurearmi (si spera) in 3 anni e mezzo (andando a “scalare” i vari semestri successivi) oppure mi conviene andare avanti aggiungendo due esami all’anno e tentare di laurearmi in tempo (anche se questo comporta uno sforzo decisamente maggiore in un corso di laurea già impegnativo)?

    • Gli esami che non hai passato li devi reinserire nel piano di studi anche se li hai già “pagati”. Questo va fatto solo se sono già trascorsi 5 appelli di quell’esame.
      Per esami del primo semestre non passati devi reinserirli nel piano studi dato che sono già trascorsi 2 appelli invernali, due estivi e quello di settembre. Per gli esami del secondo semestre non serve reinserirli dato che hai ancora 2 tentativi tra gennaio e febbraio(sono passati solo i 2 appelli estivi e quello di settembre)

  • Nel caso di crediti in sovrannumero, il 130% verrà applicato alla tassa completa al di fuori di eventuali esenzioni o sarà una percentuale riferita alla personale tassa di ciascuno studente, quindi più bassa per borse di studio ecc.? E nel caso fosse la percentuale sulla tassa senza esenzioni, si pagherebbe la tassa senza esenzioni pur se beneficiari di qualche esenzione?
    In ogni caso, tale 130% viene calcolato sulla prima tassa o sulla seconda? Ed entro quando andrebbe pagato?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *