EMERGENZA SPAZI – AGGIORNAMENTI

C’è aria di cambiamenti al Poli nella sede di Milano Leonardo, dove il progetto di Renzo Piano ed il progetto Vi.Vi.Polimi si prospettano di dare al Campus una faccia tutta nuova nel giro di un paio di anni. E non dimentichiamo la Bovisa, che rivede l’acquisto dell’edificio di Via Durando 10, i cui spazi risulteranno indispensabili durante il prossimo Anno Accademico quando una coorte di matricole verrà trasferita da Leonardo a Bovisa, a causa della chiusura momentanea del Trifoglio per lavori di riqualificazione e realizzazione di nuovi impianti di condizionamento.

Per avere maggiori dettagli su tutti gli interventi del Campus Bonardi, ti invitiamo a leggere, se non l’hai già fatto, i nostri precedenti articoli:

http://www.poli-listaperta.it/riqualificazione-campus-leonardo/

http://www.poli-listaperta.it/emergenza-spazi-studio/

Bene, ora che sei in pari possiamo procedere con un rapido aggiornamento.

A partire dalla scorsa settimana abbiamo notato che il Politecnico, nella figura del Rettore, del Direttore Generale e di chi si occupa di spazi e infrastrutture, sta aumentando gli sforzi per trovare soluzioni che limitino il disagio, cercando da una parte aree da rivalorizzare e trasformare in spazi studio e dall’altra rivedendo alcune tempistiche dei lavori. In questo modo verrebbe parzialmente limitato il delta negativo di posti studio da qua a giugno 2019.

Un primo esempio di questo riguarda lo spazio studio al primo piano dell’edificio 2, dove nelle prossime settimane verrà chiusa una metà destinata a diventare uffici: sono stati rivisti i tempi dei lavori nella seconda metà che verrà inizialmente chiusa per dei piccoli interventi di manutenzione, ma si procederà con gli interventi più importanti durante il periodo della sessione, dove le aule studio non sono affollate come oggi.

Un secondo esempio riguarda l’ipotesi di utilizzare fino a giugno 2019 una parte dell’edificio 23 in via Golgi, dove verrebbero aggiunti circa 140 posti studio

Meno incidente ma comunque non indifferente sarebbe la destinazione a spazio studio di un’aula da una trentina di posti al piano terra dell’edificio 9, oggi occupata da un ufficio che verrà a breve trasferito.


Nonostante gli sforzi compiuti ad oggi la situazione rimane di difficile gestione sia per l’Ateneo sia per gli studenti. Per questo vogliamo chiedervi di segnalarci se conoscete spazi che possano essere sfruttati per aiutarci a risolvere l’emergenza.

Il nostro lavoro prosegue instancabile e a breve speriamo di darvi buone nuove!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *